Otite media con effusioni e drenaggi transtimpanici (TVTT)

OTITE MEDIA CON EFFUSIONI

Tipi di effusioni

  • sierose
  • sieromucose
  • mucoidi
  • mucopurulente
  • purulente
  • emorragiche

Sinonimi

Otite catarrale, Otite secretiva, tubotimpanite catarrale, catarro tubarico, Glue Ear

 

Le infezioni dell'orecchio medio, le otiti acute, sono di solito la conseguenza di un'infiammazione delle vie respiratorie superiori che si propaga attraverso la tuba di Eustachio. Sono molto più frequenti nel bambino e possono causare una sordità temporanea perché le effusioni catarrali, sierose, siero-mucose, mucoidi muco-purulente o purulente (se sopraggiunge contaminazione batterica) sostituiscono l'aria contenuta nell'orecchio medio ed interferiscono con i meccanismi di trasmissione del suono all'orecchio interno. Il trattamento medico è quasi sempre risolutivo sia dell'infezione che della sordità.

 

omnormale2a   ome7a
Orecchio Normale   Otite con effusioni subacuta
ome1a   ome2a
 Otite con effusioni sierose    Otite con effusioni sierose croniche (iniziale formazione di tasca di retrazione epitimpanica
ome3a   ome4a
 Ortite con effusioni mucoidi    Otite con effusioni croniche e iniziale atelettasia timpanica
ome5a    ome6a

 blue glue ear - granuloma colesterinico, evoluzione di otite con effusioni croniche non trattata

  Otite con effusioni croniche evolutiva. Perforazione epitimpanica,, timpanosclerosi 



In alcuni casi il ripetersi delle infezioni e la presenza di fattori predisponenti producono la cronicizzazione del processo infiammatorio, le effusioni si trasformano e divengono progressivamente più dense, la sordità che ne consegue peggiore e la malattia non risponde alla terapia medica. In questi casi si rende indispensabile il trattamento chirurgico. Questo consiste essenzialmente nell'applicazione dei tubi di ventilazione transtimpanici o drenaggi (TVTT).
Quando l'otite media con effusioni si manifesta nell'adulto, soprattutto quando il problema interessa un solo orecchio, resiste alle terapie ed il paziente non ha precedenti di malattie dell'orecchio, deve sempre essere esclusa la possibilità che la malattia dell'orecchio sia il sintomo di malattie più gravi o di tumori che bloccano la pervietà della tuba di Eustachio e spesso lo specialista potrebbe consigliarvi di eseguire indagini diagnostiche più approfondite.

 

 ome tumore   rxome tumore 
Otite sierosa cronica resistente a terapia, di lunga
durata, associata a ipoestesia facciale e poi a diplopia
  Risonanza magnetica che evidenzia un neurinoma
trigeminale ad estensione intra- ed extracranica

 

TUBI DI VENTILAZIONE TRANSTIMPANICI - DRENAGGI - TVTT

I TUBI DI VENTILAZIONE TRANSTIMPANICI (TVTT, anche conosciuti come drenaggi transtimpanici o grommets) sono piccoli tubicini di materiale sintetico che si inseriscono nella membrana timpanica attraverso una piccola incisione. Il loro scopo è quello di aerare l'orecchio medio, consentire l'eliminazione di tutte le secrezioni, permettere la guarigione della mucosa infiammata ed ottenere il recupero della diminuzione di udito.
I TVTT NON CURANO LE CAUSE DELL'OTITE ma prevengono l'ulteriore evoluzione e le complicazioni della malattia, evitano danni permanenti a carico della membrana timpanica e degli ossicini (sordità di trasmissione) e prevengono danni irreversibili a carico dell'orecchio interno (sordità neurosensoriale).

 

 drenaggi 3 disegni
 Fig. 1:   1- Incisione del timpano, 2- Posizionamento del TVTT, 3- TVTT in sede

 

L'operazione dura pochi minuti e nel paziente adulto può essere effettuata in anestesia locale, iniettando una piccola quantità di anestetico (simile a quello utilizzato dal dentista per le cure dentarie) nel condotto uditivo esterno.
Nel bambino è necessaria un'anestesia generale e lo specialista deciderà se associare un intervento di adenoidectomia ed eventualmente di tonsillectomia.

 

 
tvtt1 v tvtt2 

 

 Fig. 2: TVTT in sede. Sono disponibili diversi modelli di tubicini che differiscono tra loro solo per il design ed i materiali di costruzione. La loro funzionalità è simile. Forme diverse possono avere tempi di permanenza sulla membrana timpanica più o meno lunghi la scelta di un tipo o dell'altro dipende sostanzialmente dalle abitudini del chirurgo.    Fig. 3: TVTT a permanenza. E' un particolare tipo di tubicino che viene utilizzato nei casi di ripetute ricadute della malattia (otite con effusioni), quando si suppone una grave disfunzione tubarica. A differenza degli altri TVTT viene espulso spontaneamente dalla MT con maggiore difficoltà ed in tempi molto lunghi

 

 

I TVTT non vengono rimossi, salvo casi molto rari, e rimangono in sede generalmente per un periodo variabile da 6 mesi fino a 2 anni. Entro tale periodo di tempo vengono generalmente espulsi spontaneamente dall'orecchio e la membrana timpanica si richiude.
Non causano disagio ma richiedono alcune attenzioni poichè non deve assolutamente entrare acqua nell'orecchio. Per tutto il tempo della loro permanenza dovrà essere evitata la pratica del nuoto sia al mare che in piscina. Per la doccia o il bagno potranno essere utilizzati appositi tappi in materiale sintetico per proteggere il condotto uditivo esterno.
Alla dimissione dopo l'intervento vi verranno fornite tutte le istruzioni valide per il decorso post-operatorio.

Rischi e complicazioni

Oltre ai comuni rischi dell'anestesia ed a quelli comuni a qualsiasi tipo di intervento, le complicazioni più frequenti dell'applicazione di tubi di ventilazione transtimpanici, con o senza adenoidectomia e tonsillectomia, sono i seguenti:
Infezione
Queste sono molto rare e possono comunque essere facilmente controllate con antibiotici
Sordità
E' rarissimo che si abbia una sordità dopo tale tipo di intervento
Perforazione della Membrana Timpanica
Con tale intervento si esegue una perforazione temporanea della membrana timpanica. Talvolta, quando il drenaggio (tubicino) viene espulso, la membrana timpanica non si chiude spontaneamente. In questi casi la perforazione potrà essere chiusa chirurgicamente in un secondo tempo.

StampaEmail

JoomBall - Cookies